Recensione Bleu de Chanel Eau de Parfum, un profumo imperdibile

Chanel è la rinomata maison che da anni segna la storia del profumo, rilasciando fragranze iconiche che fanno la storia di questa disciplina.

Si è però nel corso del tempo concentrata principalmente sulle fragranze femminili, lasciando poche scelte ai maschietti. Uno dei profumi che più lascia il segno, parlando di maschili, è sicuramente Bleu de Chanel, attualmente disponibile nelle varianti:

  • Eau de Toilette
  • Eau de Parfum
  • Parfum (recentissima)
Molti preferiscono tra tutte e 3 l'Edt, probabilmente rapportando qualità/prezzo è quella che anche io sento di consigliarvi, se però volete e potete spendere un pochino di più provate l'Eau de Parfum, quella che recensiamo oggi, perchè è veramente magnifica per quanto mi riguarda.

Eau de Parfum Bleu de Chanel 150ml
Il mio flacone da 150ml di Bleu De Chanel Eau de Parfum

Un profumo agrumato che sa di pulito

La cosa che più mi piace di questo profumo di Chanel è il suo odore di pulito. Inizialmente la fragranza si sente molto, i primi minuti dopo lo spruzzo lascia una vera e propria scia intensa.

Questa scia si interrompe pochi minuti dopo, a prescindere dalla versione che scegliete e lascia spazio a un odore più "intimo" che solo che vi sta vicino al collo (o dove ve lo siete spruzzato) riuscità a percepire.

Passando alle note troviamo:

  • Testa: Limone, Bergamotto e Menta dominano la composizione, l'odore agrumato è forte e abbastanza "mainstream" difficilmente ci sono persone a cui non piace l'apertura di questo profumo.
  • Cuore: Gelsomino, Melone e noce moscata, probabilmente è il gelsomino a dare al profumo quell'impronta di pulito che lo caratterizza una volta passata l'enfasi iniziale.
  • Fondo: Cedro, Sandalo e Incenso, anche qua l'Incenso si sente molto e aggiunge un sentore di pulito alla fragranza.

Conclusioni

La fragranza viene spesso screditata e accomunata a altri suoi competitor (Dolce & Gabbana Light Blue su tutti). Ovvio, le influenze ci sono e si sentono parecchio, ma Bleu de Chanel ha sicuramente più personalità degli altri agrumati mainstream disponibili in profumeria.

Per me non è neanche eccessivo paragonarlo a Sauvage di Dior, non a livello olfattivo ma a livello di impatto, rappresenta uno dei profumi maschili più usati del decennio e che sebbene possa sembrare "banale" non lascia spazio a critiche, una fragranza che piacerà a chiunque ve la sentirà addosso.

Commenti

Post popolari in questo blog

Chi è Alessandro Gualtieri?

Che cos'è l'Ambroxan?

Che cos'è Iso e Super? La molecola invisibile al naso