Recensione Dèclaration di Cartier, un legnoso/orientale a buon prezzo!

Dèclaration non mi aveva convinto inizialmente.

Ho scoperto questo profumo di Cartier all'incirca un anno fa. Era molto utilizzato nella mia famiglia e conoscendo la mia passione per il mondo del profumo mi è stato consigliato, prettamente come fragranza autunnale.

Devo dire che sono rimasto abbastanza colpito, inizialmente avevo provato la variante Eau de Toilette che non mi aveva convinto (e tutt'ora non mi convince) principalmente per la bassa resistenza, almeno sulla mia pelle.

cartier dèclaration eau de toilette
Ecco l'eau de toilette, quasi finito!

La svolta è arrivata quando sono riuscito a mettere la mani su un flacone di Dèclaration nella versione Parfum.

Fondamentalmente la piramide olfattiva è identica. Nella versione Parfum la nota di testa dell'Arancia è molto più marcata. La differenza principale per quanto mi riguarda è tutta nella durata/persistenza.

Mentre l'Eau de Toilette svanisce poche ore dopo l'utilizzo la versione Parfum persiste per un'intera giornata!

La composizione aromatica di Dèclaration di Cartier

La composizione aromatica come già anticipato è molto simile per entrambe le versioni. In quella Eau de Toilette sento anche lievi note di Iris che mi sembrano mancare in quella Parfum.

Il Gruppo olfattivo è quello dei Profumi legnosi cosa che lo rende ideale durante la stagione Autunnale/Invernale.

C'è da dire che l'evoluzione delle note è più marcata nella versione Edt che però pecca in durata.

Le note che ho percepito, in linea di massima sono:

  • Testa: arancio/a, specialmente nella versione Parfum è molto marcata. Nella versione Edt ho sentito anche note di Iris che mi sembrano assenti nella controparte.
  • Cuore: evidente pepe e cardamomo, in generale aromi speziati
  • Base: legno e cuoio

Veniamo al punto forte, il prezzo di Dèclaration di Cartier

E sì perchè è qui che secondo me la fragranza svolta. Se confrontiamo il Dèclaration di Cartier con competitors legnosi/orientali disponibili sul mercato non me ne vengono in mente molti altri che si collocano alla sua cifra.

Uno tra i miei preferiti, l'Oud Wood di Tom Ford si trova a prezzi ben più alti. Anche volendo restare sul "commerciale" senza focalizzarci sui profumi di nicchia, l'Ombre Leather (sempre di Tom Ford) è sicuramente più costoso.

Il Dèclaration rimane quindi un'ottima alternativa a profumi legnosi orientali di alta fascia, specialmente nella versione Parfum se amate la persistenza, anche a costo di sacrificare leggermente l'evoluzione delle note.

Commenti

Post popolari in questo blog

Chi è Alessandro Gualtieri?

Che cos'è l'Ambroxan?

Che cos'è Iso e Super? La molecola invisibile al naso